I risultati ottenuti

Uso dei prodotti bio nelle mense scolastiche

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, l’Italia ha uno dei tassi più alti di bambini ‪#‎obesi‬ e sovrappeso in Europa.
I maschi di 11 anni fuori peso forma sono il 22% del totale, poco meno di Grecia, Irlanda, Portogallo e Polonia (dove il dato è compreso tra il 23 e il 26%), ma quasi il doppio rispetto a Germania, Inghilterra e Francia (che si collocano tra il 12 e il 13%).

Dove comincia la nostra educazione alimentare?
Sicuramente da piccoli, nelle scuole.
Immaginate una scuola con mense scolastiche biologiche, con distributori automatici e bar scolastici che somministrano prodotti alimentari sani.

State facendo uno sforzo inutile. Non c’è bisogno di immaginare perché tutto questo è già legge! Sono proposte del Movimento 5 Stelle approvate nel 2013 nel decreto Carrozza. Ma il Governo, invece di metterle in pratica, resta con le mani conserte. Attua la “strategia del gambero” e così, un altro anno è stato perso.

Riguardo invece a provvedimenti atti a limitare la diffusione dello junk food (cibo spazzatura che ostacola la circolazione del sangue e fa ingrassare) nei nostri istituti scolastici, nessuna misura pratica è stata messa in campo.

Questo è la vera stoffa di chi fa solo chiacchiere e non riesce neanche ad applicare le leggi già esistenti e le piccole rivoluzioni introdotte dal M5S.

Purtroppo non si può incriminare un governo perché non attua le leggi, ma un governo 5 stelle lo farebbe.

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!