Al Circo Massimo per parlare di sovranità

La vera riforma costituzionale l’abbiamo fatta noi del Movimento 5 Stelle.

In 3 giorni abbiamo allargato la Camera e il Senato a 500.000 persone.
Renzi lo sta chiudendo. Si sta chiudendo. Il futuro è chiaro.
Alla fine si ritroverà lui solo e i cittadini a governare fuori che non lo riconoscono più.
E il sistema si spegnerà.
Il futuro è chiaro…è un futuro a 5 stelle.

Il testo del mio intervento al Circo Massimo

C’è un virus un virus molto più pericoloso dell’ebola che colpisce il 75% degli italiani. Il 25 maggio 2014 il dato è salito al 79%. Ora pare stia calando di nuovo. Il virus si chiama metatesiofobia. I sintomi li potete riconoscere subito, ci sono anche persone tra noi che li hanno. Vedono persone oneste nelle istituzioni e dicono che è normale. Che nulla è cambiato. Vedono che una forza politica rifiuta 42 milioni di euro ed dicono ma è normale. E’ definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei cambiamenti.
La buona notizia è che voi, ognuno di voi qui ha l’antidoto.

Cos’è la sovranità?

La qualità giuridica pertinente allo stato in quanto potere originario e indipendente da ogni altro potere.

La costituzione Italiana

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

Sovranità significa alzarsi al mattino e poter cercare un lavoro nelle propria nazione, senza dover necessariamente emigrare.
Sovranità è proteggere la vita dei cittadini italiani dandogli un reddito di cittadinanza.
E’ il primo dei nostri 20 punti e dovremo lottare in tutti i modi per ottenerlo. Se siete d’accordo con me gridatelo a gran voce. Volete che i parlamentari del movimento 5 stelle facciano qualsiasi cosa in loro potere per ottenere il reddito di cittadinanza? Bene allora guardateli negli occhi e fategli sapere che voi volete questo e che ci aiuterete in tutti i modi.

Draghi se la vuole prendere.
Riforme, Draghi: “Per Paesi Eurozona è momento di cedere sovranità all’Europa” 7 agosto
Il premier: “Giusto, dobbiamo rimettere in ordine l’Italia”
Mario Draghi, prevede che i governi che non riescono a creare lavoro saranno costretti a dimettersi.
Draghi è un banchiere.

Oggi o sovranità popolare o dittatura finanaziaria.

Oggi il debito pubblico è a 2.190 miliardi di euro. Il debito privato in Italia in pochi anni è aumentato del 200%
Chi detiene il nostro debito detiene la nostra sovranità.
Oggi le banche, i grandi poteri finanziari sono la più grande minaccia alla nostra sovranità nazionale.
Questo perchè? Perchè abbiamo accettato di mettere al centro del nostro sistema il profitto. I soldi. La crescita.
Ma Guardiamoci un pò intorno ? Cosa vediamo? Cemento, plastica, automobili, nuovi edifici, benzina, petrolio, inceneritori, immondizia, malattie, tumori, povertà, sofferenza e catastrofi naturali all’ordine del giorno.
Quindi per far cresce il profitto, il PIL, bisogna costruire più case, più strade e più cemento, che verranno percorse da più auto, che consumeranno più benzina, che trasporteranno più merci.
Bisogna avere l’ultimo modello di telefonino, e comprare quello nuovo due mesi dopo perché quello che avevi è già diventato vecchio. (questa si chiama obsolescenza programmata e il Movimento 5 stelle ha preparato una legge che sarà presto depositata)
Per il profitto, la crescita, dobbiamo comprare l’acqua in un contenitore di plastica, a sua volta contenuto in un contenitore di plastica, che a sua volta è stato imballato in un foglio di plastica. Questa non è crescita. Questa è follia
Fateci caso però….sembra che sia sempre andato tutto così e debba continuare ad andare così. Per sempre!
Questo non è vero!  Noi abbiamo un potere, abbiamo messaggi positivi da dare, una cultura da cambiare, dei concetti da mettere in discussione.
Il primo è sancire che il profitto sconsiderato è incompatibile con la vita umana.
Oggi abbiamo l’emergenza ebola che terrorizza gli stati mondiali con una possibile epidemia alle porte. E’ possibile secondo voi che sia un’azienda privata a sviluppare e commercializzare un vaccino?
A cosa ci ha portato questo modello oggi ? Facciamo una prova. Andiamo al supermercato e proviamo a comprare qualsiasi cosa prodotta nel giro di 100 chilometri da dove viviamo. O usando il criterio del km utile.
Cosa riusciremo a comprare ? Probabilmente niente.
Ma alla fine una cosa la troveremo. Troveremo quel panetto di burro. Anzi ne troveremo due. E scopriremo che, magicamente, quello prodotto in Germania costa meno di quello che fanno lì, a pochi chilometri da casa tua o da quello stesso supermercato dove fai la spesa.
Ma come è possibile ? Come è possibile che quel burro costi meno, anche se viene dalla Germania ? È economia di scala ? È la magia della crescita, dello sviluppo ?
No, e il trucco è presto svelato, perché quello lì lo fa una multinazionale che ha sedi in tutto il mondo, dove fa arrivare il latte che acquista da tre continenti diversi tutte le mattine, che paga un’ora di lavoro in un Paese del sud-est asiatico, la metà di quella che pagherebbe nel suo Paese,
perché è l’unica multinazionale che riesce ad avere sgravi fiscali perché, guarda caso, è l’unica che riesce a stare in certi parametri stabiliti dal regolamento 2014/03/124 CE, perché magari ha la sede legale in qualche paradiso fiscale, oppure non direttamente in un paradiso fiscale, ma in un Paese che per effetto di qualche trattato crea un vantaggio tramite una specifica clausola o triangolazione finanziaria.

Mentre le piccole e medie imprese italiane pagano oltre il 47% di tasse una multinazionale che vende i suoi prodotti in italia arriva a pagare anche lo 0,05% di tasse allo stato. (E’ per questo che il movimento 5 stelle ha proposto diverse leggi per abbattere le tasse. Ad esempio la legge per abolire l’IRAP alle microimprese)
Per non parlare dei vantaggi che questa multinazionale riesce ad ottenere dai vari trattati commerciali.
Noi ne contiamo più o meno dodici in tutto il mondo e comprendiamo il TTIP il Trattato transoceanico tra Europa e Stati Uniti, che in questi mesi è in discussione alla Commissione europea e che, se approvato, distruggerà per sempre il commercio delle PMI locali favorendo solo le multinazionali.
Aggiungiamo che questi regolamenti li scrivono proprio i dipendenti di quella multinazionale, pagato per stare a Bruxelles ed avere contatti diretti con tutte le Commissioni al Parlamento europeo e organizzare cene con i membri e i funzionari della Commissione europea.

Volete un esempio dell’efficienza del modello di sviluppo che stiamo perseguendo ?

Gli Stati Uniti, nel 2011, hanno importato 365 mila tonnellate di patate e ne hanno esportate 324 mila; hanno importato 70 mila tonnellate di zucchero e ne hanno esportate 83 mila; hanno importato 953 mila tonnellate di carne e ne hanno esportate 899 mila. Il Regno Unito lo stesso, ha importato 114 mila tonnellate di latte e ne ha esportate 119 mila.
Insomma, i Paesi del G7 sono quelli che importano di più e sono quelli che esportano di più.
I Paesi più folli sono i primi sette del G7.
Il Fondo monetario internazionale (FMI), nel 2000, ha attestato che maggiori sono le esportazioni, maggiore è la quantità di CO2 prodotta. (collegate a questo le potenzialità delle stampanti 3D che oggi sono qui a #Italia5Stelle)

Se metti al centro il profitto, puoi giustificare tutto.

Puoi giustificare la prostituzione, i sicari a 5 euro, lo spaccio di droghe, il contrabbando di alcool e sigarette. Tra l’altro l’Eurostat, cioè l’ISTAT dell’Unione europea, ha inserito questi fattori nel calcolo del PIL dal 3 ottobre 2014 cioè più droga uguale più crescita, più prostituzione uguale più crescita. L’INSEE, l’ISTAT Francese, si è opposta a questo calcolo. Perchè non possiamo farlo anche noi?
Il profitto giustifica anche la produzione di moneta appaltata alle banche private che te la vendono anche con gli interessi, producendola «in nero».
Pertanto il PIL è un dato inutilizzabile per considerare lo stato di qualità e benessere di un Paese. Ed è per questo che il Movimento 5 Stelle parla di BIL o FIL (chiedete a Silvana Carcano consigliera in lombardia che lo aveva nel programma)
Bisogna perciò riconsiderare cose che diamo per garantite.
Il libero mercato non viene mai messo in discussione.

Il Mercato truccato

Il mercato non è neanche libero, è truccato.
Infatti il Worldwatch Institute segnala che le sovvenzioni globali per produzione di petrolio, gas e carbone ammontano tra i 775 miliardi di dollari e i mille miliardi di dollari nel 2012.
Invece le sovvenzioni per le energie rinnovabili ammontano a 66 miliardi di dollari.
Più recentemente, nel 2013, il Fondo monetario internazionale ha trovato che i sussidi ai combustibili fossili nel mondo – compreso il sussidio nascosto di costi ambientali ignorati – hanno rappresentato un incredibile 1.900 miliardi di dollari di sovvenzione. Sussidi diretti e occulti per i combustibili fossili riducono il costo del trasporto di merci su lunghe distanze, sostenendo in tal modo l’espansione del commercio mondiale.
Esistevano posti nel mondo nei quali non esisteva la disoccupazione, non esisteva la fame e non esisteva la moneta. Forse avevano meno comodità, consumavano meno energia, ma, sicuramente, erano più felici. Chiedete ai vostri nonni se è questo il mondo per cui hanno lavorato.
Allora, per recuperare la sovranità del popolo bisogna fare delle cose e farle subito.

Bisogna riportare le multinazionali sotto il controllo democratico.

Bisogna tassare di più le multinazionali e sovvenzionare i piccoli produttori locali. Bisogna valorizzare la produzione locale e l’autoproduzione.
Uno studio dell’Institute for Local Self-Reliance di Washington DC del settembre 2003 testimonia che 100 dollari spesi in una grande catena restituiscono soltanto 13 dollari all’economia locale, mentre 100 dollari spesi nell’economia locale restituiscono 45 dollari alla stessa economia locale, perché pagano personale locale, tasse locali, pubblicità locale e finanziano l’economia reale.

Molte banche oggi sono diventate too big to fail, troppo grandi per fallire.

Altrimenti sarebbero fallite. Invece, gli Stati, con i soldi pubblici, le hanno salvate.
Produrre cibo locale: questa è un’altra cosa che dobbiamo fare ed è per questo che il MoVimento 5 Stelle presenta proposte di legge per zero o meglio il chilometro utile.
Questo sarebbe il vero traino dell’economia italiana: valorizzare il mercato locale nel quale la gente torna a parlarsi, a scambiarsi informazioni e a fidarsi finalmente l’uno dell’altro. 
Proprio come stiamo tornando a fare noi qui oggi.

Coltivare il proprio cibo è come stampare la propria moneta.

Per cui riprendersi la sovranità significa uscire dalla una gabbia monetaria in cui siamo e che ha come unico effetto quello di costringerci a svalutare il lavoro. Svalutare il lavoro significa bruciare i diritti dei lavoratori e paghe a meno di 300€ al mese a tutto vantaggio del sistema.
A Cervignano (in provincia di Udine) da martedì un esercizio commerciale convertirà tutti i prezzi della merce in lire. Un prodotto che costava 100euro costerà 100 milaLire.
Oggi esistono tanti meccanismi per liberarci da questa gabbia come i buoni sconto di solidarietà. Eccoli qui, questo è uno SCEC. Un esempio di buono di solidarietà che permette ad ogni cittadino, sul territorio, presso il circuito di esercizi commerciali che lo accettano di aumentare il proprio potere d’acquisto senza creare debito.
Anche su questo abbiamo una legge per permettere ai comuni di contabilizzare i buoni sconto di solidarietà.
Naturalmente il passaggio alla sovranità monetaria non può prescindere dal ristabilire un controllo politico sulla finanza. Questo vuol dire che bisogna assolutamente nazionalizzare un banca quanto prima. In quanto oggi anche i sassi sanno che la Banca d’Italia piuttosto che la BCE non hanno

Ecco, sono arrivato alla fine. Vi voglio dire che, come diceva Beppe, non dobbiamo rincorrere le proposte di legge. Di leggi questo paese ne è pieno. Ma quando c’è bisogno di una legge? Quando si è perso un valore! Italia5stelle è pieno di valori, non di leggi.
Quindi ora potete rispondere tutti alla domanda che vi ho fatto all’inizio…perchè siete qui? Ognuno disponderà con il suo motivo, con il suo valore, giustizia, onestà, prospettiva, futuro dei propri figli.
Io credo che ci sia un valore, una parola che li contiene tutti. E questa parola è l’amore. Nessun politico vi parlerà mai d’amore perchè per loro è una debolezza. Ma noi non siamo politici e per noi l’amore è la nostra forza.
Grazie perchè rendete possibile un sogno tutti i giorni.


L’ intervento di Gianroberto Casaleggio al Circo Massimo

L’ intervento di Beppe Grillo sul reddito di cittadinanza

E a te questa esperienza cos’ ha lasciato?

italia5stellecontest

Per ricevere una volta alla settimana le news via mail, inserisci il tuo indirizzo qui sotto.