Archivio della categoriaCorruzione

Blockchain per raccolte fondi trasparenti e pulite

Ancora una volta i soldi degli italiani non sono stati utilizzati come previsto. Lo dichiara il sindaco di Amatrice. I cittadini italiani devono sapere come vengono utilizzati i loro soldi. Esistono già startup italiane in grado di utilizzare tecnologie più moderne, come la #blockchain, che permettono raccolte fondi trasparenti e veloci. Un mio ordine del giorno che impegna il governo il tal senso è già stato approvato. Ci aspettiamo provvedimenti a stretto giro che mettano in pratica le nostre proposte. Queste gestioni scandalose non devono più ripetersi! L’ordine del giorno approvato lo trovate qui -> https://parlamento17.openpolis.it/atto/documento/id/372073/sf_highlight/CASATI

Leggi tutto

Il governo spiana la strada alla corruzione

Un governo che si schiera sempre dalla parte dei più forti e che continua a coprire i disonesti. E’ stato eliminato il controllo preventivo e cautelativo dell’ANAC sugli atti illegittimi nelle gare pubbliche. Così i nostri soldi potranno essere gestiti da chi commette atti illegittimi e gli appalti pubblici, anche laddove siano inficiati da atti di corruzione in corso, non potranno essere fermati in via preventiva. Un atto che va in un’unica direzione: coprire corrotti e corruttori.

Leggi tutto

Consip: Bocchino e Romeo denunciati dal M5S già nel 2014

Avevamo denunciato i legami tra Bocchino e Romeo già nel 2014 e chiesto regole stringenti per l’accesso in parlamento dei lobbisti. Dopo due anni e mezzo i regolamenti per le lobby sono ancora in alto mare. Nel frattempo è scoppiato il caso CONSIP. Cos’altro deve succedere per avere serie leggi anticorruzione? Intanto queste le intercettazioni emerse questa settimana. Tra il 2010 e il 2014 l’Autorità sugli appalti(Avcp), poi diventata ANAC pagava l’affitto a Romeo. Ogni mese l’Avcp versava ben 230 mila euro alla società di Romeo. E lo ha fatto dal novembre del 2010 fino al dicembre del 2014. Altre intercettazioni rivelano che Marroni riceveva indicazioni direttamente da Palazzo Chigi. A pagare in questa vicenda soprattutto gli imprenditori onesti, tutti quelli ...

Leggi tutto

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!