Archivio della categoriaInterrogazioni parlamentari

Interrogazione: Tutela risparmiatori banche venete e MPS

Risparmio: chi imbroglia e chi ne paga le conseguenze. Mentre la vicenda Mps è ancora a bagnomaria con il rimpallo di valutazioni tra Bce e Ue sulla ricapitalizzazione precauzionale da 8,8 mld (?), di cui circa 6,5 (?) dovrebbero essere a carico dello Stato, ecco che la situazione rischia di precipitare per le due banche venete che non si capisce neanche più se potranno fondersi o meno: Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Ne abbiamo chiesto conto al Tesoro nel question time di ieri. E’ chiaro che il governo non ha una strategia complessiva. Lo si capisce dal diverso trattamento riservato ai risparmiatori Mps rispetto a quelli traditi dalle quattro banche risolte a novembre 2015. Trattamento che sarà ancora ...

Leggi tutto

Vigili del fuoco, categoria va equiparata a forze di polizia

Una risposta-non risposta. Anche questa volta il Governo è stato evasivo, nascondendosi dietro ad un ‘vorrei ma non posso’ che, di certo, non risponde alle istanze sacrosante avanzate dai Vigili del Fuoco né all’esigenza di maggiore sicurezza dei cittadini. Si chiedeva l’equiparazione del trattamento retributivo e pensionistico dei Vigili del Fuoco a quello del personale delle altre forze di polizia ad ordinamento civile. Dalle parole traspare solo l’intenzione. Quello che manca sono i fatti conseguenti, se è vero, come è vero purtroppo, che ad oggi sono state messe in campo misure poco efficaci per raggiungere questo importante e non più rinviabile obiettivo. E’ fondamentale equiparare la categoria dei Vigili del Fuoco alle altre forze di polizia non solo da un ...

Leggi tutto

La Trilaterale: il governo non eletto da nessuno

Scusi, ma se lei non c’era, non è un’ammissione indiretta del suo conflitto d’interessi? «Noi legati alle lobby? Siamo alle barzellette. È vero il contrario, noi non facciamo parte delle grandi lobby che hanno governato il Paese a lungo. Per questo facciamo loro paura».«I poteri forti contro di noi» Queste le dichiarazioni Maria “Petrolia” Boschi durante intervista sugli scandali SalvaEtruria (casualmente banca del papà) e Trivellopoli. Il ministro sostiene che i poteri forti osteggino il governo Renzi. Era il 3 aprile 2016. Sarà per questo che solo 12 giorni dopo Maria “Etruria” Boschi, ahimè ministro della Repubblica, si sia seduta al tavolo con i signori della Commissione Trilaterale. Presieduta da Trichet ex Governatore della BCE e ideata da David Rockefeller, ...

Leggi tutto

Chi ha ucciso Giulio Regeni gli affari (degli altri) o il terrorismo?

Le risposte del Governo sul caso Regeni sono arrivate. Il solito racconto di una storia che già sappiamo. Già letta in questi giorni sui giornali. Regeni scriveva per “Il Manifesto” e si occupava di movimenti operai e sindacali indipendenti dal regime militare di Al-Sissi. Infatti aveva chiesto di scrivere sotto pseudonimo perché temeva per la propria incolumità (stando alle dichiarazioni dell’avvocato della famiglia). Regeni aveva certamente un ruolo rilevante, magari anche non strutturato, rispetto alla raccolta d’informazioni. Un ruolo sul quale il Governo non si è mai espresso. Tuttavia parlano i fatti. Mi sono già occupato di casi in cui italiani scompaiono all’estero e vengono poi ritrovati morti. Non ho mai visto tanta solerzia da parte del governo nella ricerca ...

Leggi tutto

Finalmente completato lo scalo ferroviario dopo 20 anni

A Marzo 2014 mi sono interessato di quei maledetti 10 cm che bloccavano il trasporto merci su ferro nell’area industriale di Avellino. Atti alla mano interrogavo il ministro dei Trasporti. Per 20 anni i cittadini e le imprese sono state vittime del solito scandalo all’italiana. Nessuno aveva fatto nulla fino alla nostra interrogazione di marzo 2014. Oggi sono stati completati i lavori. E’ un grande risultato Ecco cosa scrivevo quasi due anni fa: “A pochi centimetri dal traguardo, inspiegabilmente i lavori di raccordo tra lo scalo merci e la rete ferroviaria nazionale hanno subito uno stop che ha il sapore della beffa. Questa intollerabile ‘incompiuta’ mortifica la città di Avellino e soprattutto le aziende ubicate nell’agglomerato, che tramite lo snodo ...

Leggi tutto

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!